Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Procacciatore d’Affari

APRIRE LA PARTITA IVA E COSTI DI GESTIONE. QUANTE IMPOSTE E CONTRIBUTI DEVE PAGARE UN PROCACCIATORE D'AFFARI? COME CALCOLARE IL REDDITO PREVIDENZIALE IMPONIBILE ED IL REDDITO FISCALE IMPONIBILE?

DESCRIZIONE ATTIVITA’:

Il Procacciatore d’affari si occupa di intermediazione per favorire la conclusione di affari.

Si differenzia dall’Agenti di Commercio in quanto non è tenuto a rispettare specifici vincoli dall’azienda committente. Questi potrà effettuare la trattativa senza limiti territoriali e potrà collaborare contemporaneamente con più aziende (senza vincolo di esclusività). Il suo compito è limitato a mettere in contatto due o più parti, senza finalizzare la vendita.

CODICE ATECO: 46.19.02 – PROCACCIATORE D’AFFARI DI VARI PRODOTTI SENZA PREVALENZA DI ALCUNO

  • Percentuale di Redditività nel Regime Forfettario: 62%

Se il reddito previdenziale è inferiore ad € 15.953,00 (fatturato incassato = € 39.882,50) sarà dovuto un minimale pari a € 3.843,08 a prescindere dal reddito previdenziale effettivamente conseguito.

Se il reddito previdenziale è superiore ad € 15.953,00 (fatturato incassato > € 39.882,50), oltre al contributo calcolato sul minimale (euro 3.843,08) sarà dovuto un contributo del 24,09% calcolato sulla parte eccedente a tale reddito.

L’impresa commerciale può richiedere di pagare i contributi INPS in misura ridotta del 35%.

La misura ridotta è il 65% dei contributi calcolati in misura piena.

In questo caso se reddito previdenziale è inferiore ad € 15.953,00 sarà dovuto un minimale pari a € 2.488,66 a prescindere dal reddito previdenziale effettivamente conseguito.

Se il reddito previdenziale è superiore ad € 15.953,00, oltre al contributo calcolato sul minimale (€ 2.488,66) sarà dovuto un contributo del 15,66% calcolato sulla parte eccedente a tale reddito.

In ogni caso deve essere aggiunto un contributo pari a €7,44 come contributo di maternità.

 

Al reddito fiscale così calcolato si applica l’aliquota di imposta.

Nel regime forfettario l’aliquota di imposta può essere il 5% per chi aderisce al regime forfettario start up o il 15% negli altri casi. Clicca qui ulteriori info.

  • Iscrivibile come impresa artigiana: NO
  • Iscrizione C.C.I.A.A.: SI (non sono richieste ulteriori autorizzazioni)
 
Per il Regime Contabile Semplificato Ordinario cliccare qui

Ti potrebbero interessare anche

Agente di Commercio

APRIRE LA PARTITA IVA E COSTI DI GESTIONE. QUANTE IMPOSTE E CONTRIBUTI DEVE PAGARE UN AGENTE DI COMMERCIO? COME CALCOLARE IL REDDITO PREVIDENZIALE IMPONIBILE ED IL REDDITO FISCALE IMPONIBILE?

Leggi

Massofisioterapista

APRIRE LA PARTITA IVA E COSTI DI GESTIONE. QUANTE IMPOSTE E CONTRIBUTI DEVE PAGARE UN MASSOFISIOTERAPISTA? COME SI CALCOLA IL REDDITO IMPONIBILE PREVIDENZIALE ED IL REDDITO IMPONIBILE FISCALE?

Leggi