Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Esonero contributi INPS per autonomi sugli acconti 2021

Esonero contributivo per autonomi nel 2021, pari ad un massimo di 3.000€

Previsto un parziale esonero contributivo nel 2021, pari a un massimo 3mila euro, a lavoratori autonomi e imprenditori iscritti alla relativa gestione speciale dell’Inps o alla gestione separata, oltre agli iscritti alle Casse di previdenza dei professionisti.

Per l’attuazione di questa agevolazione la legge di Bilancio ha previsto un decreto attuativo, non ancora pubblicato.

Potranno beneficiarne i lavoratori iscritti alla gestione artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri nonché i titolari di reddito di lavoro autonomo – non occasionale – (articolo 53 del Tuir) iscritti alla gestione separata Inps, inclusi lavoratori soci e componenti di studi associati.

Per gli iscritti alle gestioni Inps che abbiano avviato l’attività entro il 2019, i requisiti di accesso all’esonero consistono in un calo del fatturato o dei corrispettivi nell’anno 2020 non inferiore al 33% rispetto al 2019 e in un reddito complessivo nel 2019 non superiore a 50mila euro. 

I limiti reddituali non sono ovviamente applicabili a coloro che hanno avviato l’attività nel 2020.

Per tutti è invece richiesta l’assenza di rapporti di lavoro subordinato e di trattamenti pensionistici diretti (escluso l’assegno ordinario di invalidità).

I soggetti esonerati dal minimale contributivo, sono esonerabili gli acconti 2021 in scadenza entro fine anno.

Per i liberi professionisti iscritti alla gestione separata, sono esonerabili gli acconti del 2021 da saldare entro il 31 dicembre 2021

Nel caso di contributi esonerabili e già saldati, sarà previsto il rimborso, anche tramite compensazione se il saldo da versare ecceda la quota ancora esonerabile.

Gli assicurati presso Inps che richiedano l’esonero dovranno risultare regolari nei versamenti contributivi e dovranno avere saldato la quota di contribuzione non oggetto di esonero.

 

 

Perchè scegliere un commercialista online?

Il commercialista online è un professionista che ha saputo sfruttare innovative tecnologie digitali per offrire un servizio su tutto il territorio nazionale e superare le barriere dello studio tradizionale.


Un commercialista online opera esclusivamente su internet e svolge ovviamente tutti i compiti di un commercialista classico, con degli enormi vantaggi per il cliente. Il servizio:

  • è più comodo – non dovrai recarti dal consulente ma potrai contattarlo ovunque ti trovi via chat, telefono o video-call.
  •  la qualità del servizio è migliore perché l’utilizzo di avanzate tecnologie ti permette di avere una dashboard in grado di monitorare l’andamento della tua attività in tempo reale e di ricevere assistenza in qualsiasi momento.
  • ha un prezzo più competitivo – infatti l’utilizzo della tecnologia permette al commercialista online di avere costi più bassi nei servizi offerti e di conseguenza può garantire ai propri clienti un costo molto più competitivo di un commercialista offline



Fidocommercialista con la sua piattaforma innovativa e un team di consulenti ed esperti contabili permette ai propri clienti di far risparmiare tempo e denaro garantendo un’elevatissima qualità del servizio offerto.


I servizi offerti sono da Fidocommercialista sono:

  • Consulente fiscale dedicato con cui interagire durante la giornata ponendogli qualsiasi quesito in materia fiscale.
  • Gestione economica e finanziaria grazie alla nostra dashboard con indici aggiornati in tempo reale in grado di monitorare l’andamento della propria attività e controllare scadenze di incassi e pagamenti in qualsiasi momento.
  • Software di fatturazione, se non hai un software di fatturazione te lo diamo noi compreso nel prezzo, se invece già utilizzi un software di fatturazione e non intendi cambiarlo ci integriamo facilmente con il tuo.
  • Archiviazione documentale, uno spazio online su cui poter mettere tutti i documenti inerenti la propria attività professionale.


Ti potrebbero interessare anche

Guida al regime semplificato per le imprese

Guida al regime semplificato delle imprese

Il regime semplificato delle imprese è un regime alternativo al regime di flat tax se è conseguito da un soggetto singolo non societario e il fatturato annuale non è superiore a 65.000 euro. È quindi molto importante per l’imprenditore con fatturato non superiore a 65.000 euro scegliere il regime fiscale più conveniente al fine di ridurre il carico delle imposte da pagare ogni anno.

Leggi
Come dedurre i costi dell'auto

Come dedurre i costi dell’auto?

Il legislatore fiscale è sempre stato molto accorto nel concedere la piena deducibilità dei costi e la totale detraibilità dell’Iva. Per questo motivo è molto importante conoscere come dedurre i costi auto.

Leggi