Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Editore di software di software

APRIRE LA PARTITA IVA E COSTI DI GESTIONE. QUANTE IMPOSTE E CONTRIBUTI DEVE PAGARE UN EDITORE DI SOFTWARE? COME CALCOLARE IL REDDITO IMPONIBILE PREVIDENZIALE ED IL REDDITO IMPONIBILE FISCALE?

Descrizione dell'attività per editore di software:

  • Edizione, anche on-line di software non personalizzati, inclusa la traduzione o l’adattamento di software non personalizzati per un particolare mercato: sistemi operativi, applicazioni commerciali e di altro tipo con eventuale connessa produzione
  • Concessione di licenze d’uso di software non personalizzato

 

Dalla classe 58.29 sono ESCLUSE:

  • Riproduzione di software, cfr. 18.20
  • Commercio al dettaglio di software non personalizzati, cfr. 47.41
  • Produzione di software non associata all’edizione, incluso la trasposizione o l’adattamento di software non personalizzati per un particolare mercato per conto terzi, cfr. 62.01
  • Fornitura di applicazioni hosting e servizi applicativi in rete (ASP), cfr. 63.11

CODICE ATECO 58.29.00 EDIZIONE DI ALTRI SOFTWARE A PACCHETTO (ESCLUSI GIOCHI PER COMPUTER)

REGIME FISCALE:

  • Percentuale di redditività per un editore di software nel regime di flat tax: 67%
  • Gestione previdenziale: INPS Gestione COMMERCIANTI con pagamento annuale minimo di euro 3.843,08 fino ad un reddito annuale di euro 15.953,00.  Sulla parte eccedente euro 15.953,00 è dovuto un ulteriore contributo del 24.09%.  E’ possibile richiedere la riduzione del 35% dei contributi dovuti e sopra indicati. (link sito inps gestione commercianti).
  • Iscrivibile come impresa artigiana: NO
  • Iscrizione INAIL: Non dovuta per i commercianti (a meno che non sia in forza personale dipendente con costo massimo annuale nel caso di Regime Forfettario pari a € 20.000)
  • Iscrizione C.C.I.A.A.: SI (non sono richieste ulteriori autorizzazioni)

Per il Regime Contabile Semplificato Ordinario cliccare qui

Ti potrebbero interessare anche